fbpx

Progettazione Ville e Villette: idee di design, stile, comfort e linee guida.

Tutti sognano la casa perfetta e per molti la perfezione si sposa con l’indipendenza. L’opzione migliore, risulta essere quella di una villa o villetta indipendente unità unifamiliare. In tal modo sarà possibile garantire a tutta la famiglia una completa gestione degli spazi, interni ed esterni. L’abitazione tanto ambita è, sicuramente, di ispirazione moderna, con design decisi e ricercati, come quelli che popolano le riviste di settore. Per realizzare tutto questo occorrerà partire da un progetto, che spieghi nel dettaglio l’idea del privato, così che questo possa affidare ai professionisti il compito di trasformarla in realtà. Esistono dei criteri puramente estetici ed altri maggiormente attinenti alla sfera della funzionalità e vivibilità della casa. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta. 

Funzionalità

L’abitazione ideale è quella in cui tutta la famiglia si rilassa e si gode i comfort degli interni. Si sa, non c’è comodità senza un buon isolamento termico ed acustico, ormai considerato requisito indispensabile per ogni immobile. Per garantire, con un solo prodotto, l’assenza di suoni e la costante temperatura interna, è possibile affidarsi a serramenti di nuova generazione, come quelli in legno-alluminio. Il legno, ottimo isolante sia dal punto di vista termico che acustico, si unisce all’alluminio, materiale estremamente resistente, che non necessita di particolare manutenzione. Nel complesso, il prodotto risulta essere una delle migliori soluzioni disponibili sul mercato, in grado di assicurare alla casa estetica e funzionalità allo stesso tempo.

Questione di gusti

La prima cosa a cui si pensa quando si immagina una nuova abitazione è, senza dubbio, l’impatto estetico che si vuole ottenere. Le nuove tendenze in fatto di design propongono diverse idee in materia e tutte individuano il significato del concetto di modernità nella ricerca di particolarità. Lo stile che sta maggiormente prendendo piede negli ultimi tempi è, sicuramente, l’industrial chic, improntato sui forti contrasti, per un risultato finale deciso ed accattivante. Le pareti sono volutamente grezze ed i complementi d’arredo contribuiscono a donare carattere all’abitazione, attraverso l’utilizzo di metalli duri e colori intensi. Oltre a questo, tanto per citarne uno, esiste un genere che sta pian piano conquistando la scena. Si tratta dello stile Scandinavo, che immagina calde ed accoglienti villette, impreziosite da tonalità calde e dal re dei materiali, il legno. Questi, come anticipato, sono solo due dei tanti mondi dell’arredamento, che ogni giorno ci propone spunti nuovi ed interessanti. 

Linee guida alla progettazione

La progettazione di una casa unifamiliare, se non in presenza di grandi limiti dettati da vincoli o da parametri urbanistici troppo restrittivi, è un tema piuttosto libero che consente di scatenare la vena creativa di architetti e ingegneri.  I vincoli, però, talvolta possono diventare lo spunto per superare delle limitazioni sperimentando soluzioni nuove ed ingegnose.

Ad ogni modo sviluppare un progetto di una casa unifamiliare pone il tecnico di fronte ad una grande sfida creativa. La progettazione, però, non è puro slancio creativo ma presuppone un ricco parterre di conoscenze e un’analisi preliminare che comprende lo studio:

  • del contesto paesaggistico (orientamento, orografia, fascia climatica e microclimatica, viste panoramiche, vegetazione autoctona, etc.)
  • dei manufatti esistenti (tecniche costruttive, materiali della tradizione, tipologie compositive, etc.) dei materiali locali (pietre locali, legni, etc.)
  • Nel dettaglio, la progettazione di un edificio isolato non può prescindere dal tenere in considerazione affacci, orografia del lotto, orientamento.

Affacci

La tipologia della casa unifamiliare, per sua composizione, consente  di aprire finestre in tutti i suoi lati esterni lasciando prevalere nella scelta le condizioni di orientamento e soleggiamento, le visuali di particolare interesse, il carattere che si vuole conferire al manufatto.

Orografia del lotto

La pendenza del terreno e la conformazione del lotto edificabile possono costituire un vincolo alla progettazione portando, talvolta, ad un’organizzazione degli spazi anche molto articolata, tanto da poter sembrare ingiustificata se valutata solo alla luce di logiche distributive. Dall’abilità del progettista di esaltare le caratteristiche del contesto dipenderà la qualità del risultato finale.

Orientamento

Per stabilire il giusto orientamento del fabbricato e l’esposizione delle varie funzioni, bisogna innanzitutto considerare la latitudine di riferimento del nostro lotto.

I diagrammi del percorso solare, in associazione a valutazioni di carattere ambientali come la distanza dalle altre costruzioni, dagli alberi, da manufatti, ecc., possono essere di grande aiuto per la scelta dell’orientamento, della posizione dell’edificio nel lotto, nonché per controllare le ore di soleggiamento diretto dei vari spazi elementari.

Quadro normativo

Il progetto di una casa unifamiliare va sviluppato con riferimento alle specifiche indicazioni e prescrizioni previste dalla norma.

Al riguardo ricordiamo:

  • dpr 380/01 – Testo unico per l’edilizia
  • dm 1444/68 – standard urbanistici, distanze dai confini, ecc.
  • dm 5 luglio 1975 – altezze minime locali, superfici minime, rapporto finestre
  • codice civile – distanze dai confine
  • dm 236/89 – accessibilità, adattabilità, visibilità
  • regolamenti urbanistici comunali
  • piani e regolamenti locali

la realizzazione di un progetto di questa portata richiede l’ingaggio di professionisti che sappiano gestire tutti gli aspetti: dal design alle funzionalità con un occhio di riguardo al comfort abitativo, la predisposizione degli spazi e degli esterni, sempre considerando tutti gli aspetti normativi.

Altre News

Hai un progetto simile da realizzare? Contattaci

Oltre 25 anni di esperienza, offre consulenza per:

Progettazione – Ristrutturazioni, 

Consulenza – Eco Bonus 110%

A.P.E, sicurezza Dlg.s 81/08, 

Prevenzione incendi D.P.R 151/11, 

Perizie, Pratiche comunali e catastali 

Contatto veloce